Salta il contenuto
Che tipo di vino per fare la Sangria e quando si può bere?

Che tipo di vino per fare la Sangria e quando si può bere?

Bevanda emblematica della Spagna, la Sangria profuma di vacanze al sole e di aperitivi conviviali. Il suo colore rosso sangue le ha dato il nome. Ma per prepararla, le ricette differiscono. Vino rosso o vino bianco, dolce o più corposo, fruttato o secco... Vi state chiedendo quale vino scegliere per fare una sangria a regola d'arte? Ti diciamo tutto noi!

Che tipo di vino per la Sangria?

Sangria allude chiaramente a "Sangre", che significa sangue in spagnolo. Non c'è bisogno di dire di più per capire che il colore della sangria è rosso, perciò anche il vino che serve per realizzarla deve essere rosso. L'ideale è scegliere un vino rosso fruttato, giovane, poco corposo e poco tannico, rotondo e non troppo acido, come il Sangiovese, la Barbera, il Merlot e il Syrah.

Per aromatizzare la Sangria si aggiungono poi lo zucchero, il succo d'arancia, le fettine di agrumi e i pezzi di frutta di stagione. Si può aggiungere anche del liquore all'arancia tipo Cointreau, la bacca di vaniglia e di cannella e i chiodi di garofano. In ogni caso, va servita tassativamente fredda, con cubetti di ghiaccio.

Ricetta della Sangria

Preparare la Sangria è molto semplice!

Ingredienti

  • 1 anguria media
  • 3 cestini di lamponi
  • 2 cestini di fragole
  • 1 cestino di ribes
  • 2 cestini di mirtilli
  • 1 rametto di menta
  • 50 g di zucchero semolato
  • 1 baccello di vaniglia
  • 1 arancia
  • 75 cl di vino rosso

Preparazione 

  1. Trita le foglie di menta. Spremi l'arancia per estrarne il succo. Sciacqua velocemente tutte le bacche. Monda le fragole e taglia a metà o in quarti a seconda della loro dimensione. Sgrana il ribes.
  2. In un'insalatiera, mescola tutti i frutti rossi con il vino, il succo d'arancia, lo zucchero e la menta tritata. Dividi a metà il baccello di vaniglia. Raschiare i semi neri profumati con la punta di un coltello e aggiungi al vino.
  3. Taglia a metà l'anguria. Elimina una sottile fetta di buccia dalla base di ciascuna metà per tenerle ferme. Svuotale con cura, eliminando quanti più semi possibile. Taglia la polpa a cubetti e mescola con i frutti rossi nell'insalatiera.
  4. Dividi questa miscela nelle metà dell'anguria. Copri con pellicola e metti in frigo per almeno 1 ora prima di servire.
Articolo precedente Che tipo di vino è il Riesling? Caratteristiche e abbinamenti
Articolo successivo Che vino abbinare con il cous cous

Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima di pubblicazione

* Campi obbligatori

VINBAGINBOX