Salta il contenuto
Come abbinare il vino alla carne

Come abbinare il vino alla carne

Il vino è parte integrante della gastronomia ed è un piacere unire i sapori. Ci sono molte carni diverse e altrettante ricette per accompagnarle. E il vino?

Vino e pollame

Il vino che si abbinerà sempre perfettamente con il pollame è un vino rosso leggero. Un Gamay o la Barbera rispetterà perfettamente la carne delicata del pollo.

Con il pollo arrosto, un vino bianco croccante e acido, come un Riesling, controbilancia il lato oleoso e croccante della pelle. Può anche essere abbinato a un rosato. Cotto con i pomodori, è perfetto con un rosso leggermente tannico come un Gamay. Una cotoletta di tacchino può essere accompagnata anche con un vino bianco cremoso come lo Chardonnay. La quagli arrosto si abbina a un vino rosso non troppo tannico, o un vino bianco ricco, come il Viognier.

Vino e agnello

La carne di agnello è potente e offre sapori decisi e persistenti. Il vino che lo accompagna deve reggere il confronto e offrire una buona struttura e lunghezza in bocca. Qui si sposano bene i vini speziati e potenti, come il Cabernet Sauvignon o il Syrah. Un vino conservato per qualche anno offrirà una bella struttura, nobilitata dalla maturità.

Manzo e carne rossa

La carne rossa, dal gusto più potente, richiede vini che non si nascondano dietro questo sapore. I rossi tannici e speziati o i vini invecchiati in botti di rovere, sono generalmente perfetti per questo tipo di carne. Ma come sempre, la cottura e la ricetta determineranno davvero la scelta.

Una costata di manzo è una carne di carattere, da abbinare a vini tannici e pregiati, legnosi e corposi. Ad esempio, i vini che sono stati invecchiati in botti.

Con una bistecca di scamone preferiremo vini più fini e fruttati, come un Pinot Nero. Come per la carne cruda, come un carpaccio o una tartare, evitiamo i rossi troppo corposi e preferiamo un vino leggero come il Gamay.

Per l'arrosto, rossi fruttati e tannici si abbineranno perfettamente alla tenerezza della carne. Un Cabernet Franc è assolutamente un buon vino per questo tipo di carne.

Maiale e carni bianche

Proprio come il pollame, la carne bianca si sposa bene con il bianco o il rosso. Tuttavia, quest'ultimo non dovrebbe avere troppi tannini. L'accordo si evolverà in base al tipo di carne e alla preparazione.

Il maiale è una carne sottile, che non apprezza troppo la compagnia dei tannini. Preferirà invece la compagnia di vini bianchi fruttati o rossi chiari (Gamay).

Il vitello è particolarmente delicato. Richiede un rosso chiaro, che sappia offrire dei tannini come un Pinot Nero o un Merlot. Anche un vino bianco pregiato come un Sauvignon Blanc andrà bene.

Coniglio

La polpa soda del coniglio viene solitamente cotta con condimenti saporiti. Questo dà al coniglio grandi possibilità di abbinamento. In genere sceglieremo un rosso morbido, oppure un bianco più incisivo.

Un coniglio al sugo alla cacciatora (a base di vino bianco e funghi) ha una spiccata acidità e il vino deve saper accompagnare questa combinazione. Sceglieremo quindi un vino bianco piuttosto acido e minerale. Ideale se il vino ha già una certa maturità (3-4 anni).

Il coniglio cotto in salsa di vino rosso avrà bisogno di un vino rosso leggermente tannico per accompagnarlo. Un Gamay o un Pinot Nero andranno benissimo.

Articolo precedente Cosa si beve con le crepes?
Articolo successivo Pasqua: abbinamenti enogastronomici da provare

Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima di pubblicazione

* Campi obbligatori

VINBAGINBOX