Salta il contenuto
Qual è la temperatura di servizio dei vini bianchi

Qual è la temperatura di servizio dei vini bianchi

È un'esperienza da provare, almeno una volta: durante una serata, prova a servire lo stesso vino, ma a due temperature diverse e vedi le reazioni. Tra i tuoi ospiti, la maggior parte penserà di aver avuto a che fare con due vini distinti. Ti spieghiamo perché e, allo stesso tempo, ti daremo alcuni consigli per servire il tuo vino alla giusta temperatura.

Nel gergo del vino, la temperatura di servizio si riferisce alla temperatura alla quale un vino dovrebbe essere servito. Difficoltà: non tutti i vini si degustano alla stessa temperatura di servizio, che dipende da diversi fattori, come il tipo di vino, il colore o il profilo organolettico. Il motivo è semplice: le basse temperature esaltano l'acidità e la freschezza di un vino, mentre una temperatura più alta ammorbidisce i tannini e svela meglio i profumi.

TEMPERATURA DI SERVIZIO BOLLICINE

  • Tra 6 e 10°C per la maggior parte degli champagne, Prosecco e spumanti in generale
  • Tra 10 e 13° C per champagne molto fini

TEMPERATURA DI SERVIZIO VINI BIANCHI DOLCI O LIQUOROSI

  • Tra 10 e 13°C

TEMPERATURA DI SERVIZIO VINI BIANCHI SECCHI

  • Tra 8 e 10°C per bianchi vivaci e leggeri
  • Tra 10 e 13° C per bianchi rotondi e cremosi 

TEMPERATURA DI SERVIZIO VINI ROSATI

  • Tra 8 e 10°C

TEMPERATURA DI SERVIZIO VINI ROSSI

  • Tra 14 e 16° C per i rossi fruttati
  • Tra 16 e 18° C per i rossi più tannici

NOTA BENE: Non esiste una convenzione che sia autorevole sulla temperatura ideale e potrai trovare degli schemi diversi in giro, tanto più che qui abbiamo tralasciato alcuni parametri come l'annata o l'età del vino.

È bene però ricordare come ogni famiglia di vino viene classificata nella scala delle temperature, ed evitare due eccessi simmetrici: servire un vino bianco troppo freddo (es. appena tolto dal frigorifero), e servire un vino rosso troppo caldo, a rischio di nauseare il palato.

Inoltre, è meglio servire un vino troppo freddo che troppo caldo perché il tuo vino, dopo essere stato portato in temperatura, guadagnerà un mezzo grado in più ogni due minuti. Un secchiello per il ghiaccio è quindi, uno degli accessori pratici poiché ti aiuterà a mantenere la temperatura richiesta dopo che il vino è stato portato in tavola.

Articolo precedente Cocktail a base di vino bianco più buoni e le ricette
Articolo successivo Sauvignon Blanc, caratteristiche e abbinamenti

Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima di pubblicazione

* Campi obbligatori

VINBAGINBOX