Salta il contenuto
Quale vino bere con la tua poke bowl

Quale vino bere con la tua poke bowl

Di origine hawaiana, la poke bowl è la grande tendenza del momento. Questo piatto essenziale della cucina sana unisce verdure crude, cereali, pesce marinato e tofu. Gli ingredienti nella tua ciotola decideranno quale vino bere!

Da dove viene la poke bowl?

Il poke è un piatto della cucina tradizionale hawaiana. Originariamente questo piatto veniva consumato dai pescatori delle Hawaii, di ritorno da un'uscita in mare. Il pesce crudo veniva condito con quello che avevano a portata di mano: spesso un po' di sale marino raschiato lungo la costa, alcune alghe fresche e i frutti della noce delle Molucche. Questo piatto semplice è rimasto un alimento base della cucina locale.

La sua variante moderna è molto di moda. La poke bowl è preparata con ingredienti freschi e sani tagliati a cubetti ('poke' in hawaiano significa “tagliato a pezzi”). Come suggerisce il nome, i pezzi vengono serviti in una ciotola. La sua preparazione lascia spazio a molta creatività e individualità, perché in generale i consumatori hanno la possibilità di scegliere i cibi che vogliono avere nella loro ciotola. I grandi classici sono le poke bowl con salmone, tonno o tofu, accompagnati da avocado, mango, edamame e il tutto preparato con riso, quinoa o lenticchie.

Poke bowl di tonno

Se la tua poke bowl contiene pesce o frutti di mare, opta per un vino bianco. Un'ottima scelta per accompagnare una poke bowl di tonno è un Sauvignon Blanc. Le sue note di frutta esotica, pesca e albicocca si abbineranno perfettamente alla marinata acida del tonno.

Poke bowl di salmone e avocado o mango

I piatti agrodolci ben si sposano con vini come il Gewurztraminer secco. Denso e setoso, si abbina meravigliosamente con salmone e avocado mango. Molto aromatico e lungo in bocca, questo vino si abbinerà perfettamente al mango, così come al miele o alla salsa di soia.

Poke bowl di tofu o pollo

Per accompagnare tofu o bowl di pollo, scegli un vino rosso leggero come il Gamay o il Pinot Nero. Il loro gusto fruttato e leggero sarà perfetto. Tuttavia, evita i vini troppo concentrati invecchiati in botti di rovere. Vini bianchi secchi piuttosto “giovani” come un Bourgogne Blanc o un Muscadet andranno bene anche con un piatto di tofu.

Poke bowl dolce

Per il dessert, le ciotoline dolci sono una delizia. Queste ciotole sono solitamente preparate con riso e frutta come fragole, lamponi, more o banane. Puoi anche aggiungere pistacchi non salati o mirtilli rossi secchi, nonché yogurt o crema di cocco. I vini che si sposano bene con le ciotole dolci sono vini bianchi dolci.

Articolo precedente I vini per celebrare il 25 aprile, la festa della Liberazione
Articolo successivo Vino Passerina, caratteristiche e abbinamento

Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima di pubblicazione

* Campi obbligatori

VINBAGINBOX